:: CHI E' GAIA :: LE RISORSE DI GAIA :: NEWSLETTER :: AIUTO
5x1000_a_gaia_italia

Prossimi Eventi

Nessun evento
QUATTROZAMPE

Registrati

Informazioni per i registrati nel periodo 1996 - 2008



Link

DIAMOCI LA ZAMPA
www.diamocilazampa.it
ECO IDEARE
www.ecoideare.it
DOGALIZE
www.dogalize.com 
Condividi su facebook

In linea ora

 26 visitatori online
cani-facebook           ADOZ_96             LogoEcoAlfabetoLibriGaia            nebbia giorgio     Image_1

ucraina gosha af20789e-450e-4f13-aa78-8d8c024f94f5 2 - copiaGosha è un piccolo cane scampato per miracolo alla devastazione della città ucraina di Mariupol.

Nei primi giorni di aprile, dopo un estenuante viaggio, è arrivato in Italia, accolto - assieme ad altre quattro compagne di sventura: le agitatissime sorelline Lussi e Fiona, la lupetta Stefania (già adottata) e la nera Ronya (adottata) - da Gaia Animali & Ambiente, Diamoci La Zampa e Milano Zoofila.

È spaventato e l’importante è tranquillizzarlo, rasserenarlo. Pappa buona, acqua fresca e pulita, le rassicurazioni dei volontari.

Gosha potrà andare in adozione quando starà meglio perché, durante lo stallo a casa di un volontario, ha manifestato dei problemi respiratori importanti: la lastra al torace e la conseguente ecografia hanno accertato un’ernia diaframmatica, con intestino e fegato che sono vicini al cuore! In più, come se non bastasse, Gosha è positivo alla filaria. Il piccolo deve essere prima stabilizzato (ci metterà 4 mesi…) e poi operato.

Rischia ad ogni movimento brusco, rischia per l’anestesia, visto che l’età e la filaria incombono minacciose. Ma l’operazione è l’unica speranza. É costosa, molto costosa… Ora la sorte di Gosha è nuovamente appesa a un filo.

Chiunque voglia contribuire, anche con pochi euro, può farlo.
Questi gli estremi per la donazione:

Conto Corrente Bancario (per bonifico):
Banca Intesa SanPaolo
Intestato a Diamoci la zampa onlus
IBAN: IT27 Z030 6909 6061 0000 0000 006
indicare nella causale "x Gosha"

oppure:

PayPal
https://www.paypal.com/cgi-bin/webscr
(si arriva anche da www.diamocilazampa.it cliccando su Donazioni - PayPal) 

gosha 4974ed75-c35b-4c9a-862d-573f2ef50938 2Tutti coloro che contribuiranno riceveranno precisi aggiornamenti sulle spese che affronteremo.
Gosha è un cagnolino mite, dolce, tranquillo. “Un cagnolino gentile”, lo definisce il presidente di Gaia, Edgar Meyer, che lo ha tenuto in stallo alcuni giorni.
Vogliamo provare a dargli un futuro…

Questo il link per aggiornamenti quotidiani sullo stato di salute di Gosha:
http://bit.ly/CaneUcraino

Grazie di cuore!

Contatti di Gaia Animali e Ambiente:
https://www.facebook.com/GaiaOnlus
Contatti Diamoci la Zampa Onlus:
https://www.facebook.com/diamocilazampaonlus/

ucraina - timon gatto in trasportino 073227fc-a253-4b8c-80ba-cb0be2a35b7cTIMON, IN SALVO DALL’UCRAINA CON LE COMPAGNE UMANE
Lui è Timon. Sta arrivando a Genova e poi raggiungerà Milano.
Scappa dalla guerra in Ucraina. E’ stato raccolto da Claudia Bortolotti, amica di Gaia Animali E Ambiente, che sta tornando dall’Ucraina con donne, bambini e animali. L’altra mattina alle 6 su un marciapiede alla frontiera fuori dal campo profughi polacco Claudia si ferma per documentare il disperato viaggio di un gatto in una gabbia. Approccia la donna che lo accudisce e l’anziana mamma dallo sguardo perso nel vuoto. Scappano, ma non hanno lasciato indietro il loro micio. Il traduttore di Valentina le dice che vogliono raggiungere la figlia a Milano: la figlia, Valentina Pluzhnikova, studia e lavora alla Scala come mezzo soprano. Sul bus non ci sono più posti! Ma Claudia fa salire le due donne che scoppiano in un pianto liberatorio. Hanno perso tutto in Ucraina. Il destino ha voluto che Claudia si fermasse dal loro gatto.
Sabato si riparte per la frontiera Polonia/Ucraina. Gaia Animali E Ambiente ci sarà. Ci saremo. Le immagini di persone, cani e gatti che ci manda Claudia, in diretta, lasciano sgomenti.
https://www.facebook.com/GaiaOnlus/videos/513964000294513/

animali in costituzione 2fb9b0b6-5855-49f1-b79a-9aad927a7355Dopo tanti anni di iniziative, petizioni, convegni, articoli, manifestazioni, riunioni con ministri e parlamentari è arrivata la grande vittoria: l’inserimento della tutela degli animali, dell’ambiente, della biodiversità e degli ecosistemi nella nostra Costituzione.

Siamo orgogliosi come Gaia Animali E Ambiente di aver dato, in anni di impegno, un contributo di sensibilizzazione a questo cambiamento: un cambiamento di straordinaria portata giuridica, sociale e culturale.

edgar costituzione img-20141216-wa0005ok


Ricordo ad esempio che nel dicembre 2014 quando lanciammo, nell’importante convegno "Animali e Ambiente: dal cuore alla Costituzione", il manifesto-appello affinché la tutela dell'ambiente e degli animali fosse inclusa tra i principi della Carta costituzionale. Eravamo tutte le associazioni della Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente. Ci sono volute diverse legislature, abbiamo i capelli più bianchi, ma ce l’abbiamo fatta… Sarà, lo spero, una svolta epocale per Stato, produzioni e cittadini!

 

Ogni anno qualche morto: l’anno scorso un ragazzino. Ogni anno decine di feriti che si accalcano negli ospedali, quest’anno già tristemente sotto pressione. Ogni anno migliaia di animali selvatici che muoiono: l’anno passato ha fatto notizia il decesso di migliaia di storni a Roma. Ogni anno centinaia di cani e gatti che si smarriscono a causa delle esplosioni, gettando nella disperazione altrettante famiglie. Ogni anno l’accensione di fuochi pirotecnici aggrava ed incrementa l’emissione di inquinanti nell’ambiente, che registra picchi clamorosi e contrasta con tutti i provvedimenti di riduzione delle emissioni di polveri sottili e biossido di azoto.

botti-capodanno2Gaia Animali & Ambiente ha deciso di non voler più assistere al bollettino di guerra di ogni fine anno. I legali di Gaia Lex (il centro di azione giuridica dell’associazione), capitanati da Vania Fogagnolo e Erika Del Bianco, stanno lavorando con quelli delle associazioni Leidaa e Oipa a una proposta di legge che limita l’uso di petardi, botti, razzi e simili, nonché altri artifici pirotecnici. Nel rispetto della direttiva 2013/29/UE.

“La letteratura scientifica e numerose rassegne stampa negli anni attestano che l’utilizzo di materiale pirotecnico crea decine di migliaia di situazioni di danno, oltre che alle persone, anche agli animali e all’ambiente”, spiega il presidente di Gaia Animali & Ambiente, Edgar Meyer.

Gli esempi sono centinaia. Nella regione Lombardia la Società AMAT ha redatto una Relazione con la quale attesta che l’utilizzo dei fuochi d’artificio, fumogeni e simili sono fonte non solo di pericolo per i cittadini e di stress, ma anche di episodi molto intensi di inquinamento da polveri come dimostrato anche dagli studi effettuati da ARPA Lombardia e dall’inventario della stessa regione relativo alle emissioni atmosferiche;

gaia botti a48fcb85-bf9c-4cd5-b8fb-1cb04456ec9cL’uso di materiale pirotecnico provoca negli animali domestici e nella fauna selvatica reazioni di disorientamento, paura e altri comportamenti incontrollati in quanto il fragore dei botti, oltre ad ingenerare in loro un'evidente reazione di spavento, li porta frequentemente alla fuga e a perdere l'orientamento, esponendoli così al rischio di smarrimento o investimento, determinando situazioni di pericolo per la pubblica incolumità nonché per gli animali stessi. “L'udito del cane, del gatto e di tanti animali selvatici è molto superiore a quello dell'uomo”, conferma Edgar Meyer. “Noi abbiamo una finestra uditiva compresa tra le frequenze denominate infrasuoni (al di sotto dei 16 hertz) e quelle denominate ultrasuoni (al di sopra dei 15.000 hertz), il cane invece percepisce fino a 60.000 hertz e il gatto fino a 70.000. Il cane è in grado di udire frequenze superiori alle 80 mila vibrazioni al secondo, la sua sensibilità uditiva è talmente alta che i botti gli causano un vero e proprio dolore”.

C’è l’urgente necessità di adottare misure idonee a garantire l’incolumità pubblica, la sicurezza urbana, la protezione degli animali e ad assicurare le necessarie attività di prevenzione, come richiesto da decine di migliaia di cittadini italiani disturbati da questo fenomeno.

La proposta di legge verrà consegnata a tutte le forze politiche. Vedremo chi avrà la prontezza di farla propria”, dichiara il presidente dell’associazione, Edgar Meyer. “Il Capodanno e i giorni che lo precedono siano giorni di festa”, concludono Fogagnolo, DelBianco e Meyer, “ma lo siano davvero. In maniera pacifica. Per tutti: cittadini, ambiente e animali compresi”.

aiuta cuccioli-cane_ng2 - copiaAiutaci a aiutare gli animali:
- dona il tuo 5 x 1000 a Gaia – Codice fiscale Gaia: 97160720153
- iscriviti a Gaia Animali & Ambiente. La quota associativa annuale è di 15 €
- sostieni le attività delle volontarie e dei volontari con una donazione libera, anche piccina
C/C bancario: IBAN IT74 J030 6909 6061 0000 0119 549 presso Banca IntesaSanPaolo – Milano intestato a Gaia Animali&Ambiente